Condividi

In coma da 5 mesi, dà alla luce il suo bambino e si risveglia. Medici: “Esito inaspettato”

Amelia, una poliziotta argentina, era entrata in coma mentre aspettava un bambino, ha dato alla luce suo figlio e a cinque mesi dallo schianto si sta lentamente risvegliando.

Amelia Bannan è una poliziotta argentina che il primo novembre scorso è rimasta ferita in un grave incidente stradale. La donna, che era al quinto mese di gravidanza, si trovava insieme al suo compagno – poliziotto come lei – e altri tre colleghi. Tutti sono usciti illesi dallo schianto tranne lei, che è entrata in coma. Nonostante le sue condizioni di salute il suo bambino però ha continuato a crescere e i medici lo hanno fatto nascere la sera del 24 dicembre. Il piccolo, chiamato Santino, è nato col peso di 1890 grammi e in buone condizioni di salute. E ora, a distanza di circa cinque mesi dall’incidente e tre dal parto, Amelia si sta lentamente risvegliando dal coma. A riportare la sua storia sono diversi media argentini che hanno raccolto anche le dichiarazioni del fratello della poliziotta, che sul suo profilo Facebook in questi mesi ha sempre comunicato le condizioni di salute di sua sorella. E ora nella provincia argentina di Misiones, dove vive la donna, c’è chi parla di miracolo.

“I miglioramenti di Amelia ci sorprendono” – “Un esito inaspettato, eccellente – ha commentato Marcelo Ferreira, neurochirurgo che segue Amelia -. I miglioramenti ci sorprendono, considerando l’alto tasso di mortalità connesso al trauma subito dalla paziente”. Da parte loro i familiari di Amelia non hanno mai perso le speranze e hanno fatto in modo che, nonostante le sue condizioni, Amelia dopo la nascita di Santino tenesse il figlio tra le braccia. In questi cinque mesi, inoltre, non hanno mai smesso di parlarle e restarle accanto in ospedale per farle sentire la loro presenza. La famiglia della poliziotta ha anche raccontato che Amelia aveva detto, nei primi mesi di gravidanza, di temere di restare coinvolta in un incidente durante il servizio. Una sorta di “presagio” che purtroppo si è avverato, ma fortunatamente la donna sembra potersi adesso riprendere.

fanpage

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePoliziotto eroe salva bambino autistico da uno stagno
Prossimo articoloSchianto in strada, un Carabiniere ricoverato in codice rosso: Giuseppe è morto in ospedale