Usa in fiamme. Pugnalato un poliziotto a Jacksonville, ucciso un agente a Oakland

Gli Usa ancora in fiamme dopo l’uccisione di George Floyd.

Un ufficiale della polizia a Jacksonville, in Florida, è stato “pugnalato o ferito al collo ed è attualmente in ospedale”.

Il sindaco di Nashville ha dichiarato lo stato d’emergenza. Finora sono 1400 le persone arrestate in 16 città statunitensi.

La situazione più grave a Indianapolis, nell’Indiana, dove almeno una persona è morta. E altre tre sono rimaste ferite a colpi d’arma da fuoco.

Nel frattempo a Oakland, in California, un agente del Servizio di protezione federale  è stato ucciso e un altro è rimasto ferito a colpi d’arma da fuoco nelle proteste per la morte di George Floyd, l’afroamericano morto lunedì scorso a 46 anni sotto il ginocchio dell’agente Derek Chauvin. Lo riporta la CNN.

L’ufficio dell’FBI San Francisco e il dipartimento di polizia di Oakland però stanno indagando anche in altre direzioni.

Chad Wolf, segretario ad interim della sicurezza nazionale, ha affermato che gli agenti erano impiegati a contratto per proteggere gli edifici federali durante la manifestazione in centro e che la sparatoria potrebbe non essere collegata alle manifestazioni.

“Recentemente abbiamo assistito a un vero e proprio assalto alla nostra comunità delle forze dell’ordine”, ha dichiarato Wolf in una conferenza stampa sabato. “L’altra sera ad Oakland, in California, un assassino ha sparato codardamente a due agenti”

LEGGI ANCHE: chi è il poliziotto ucciso a Oakland: 53 anni, afroamericano, in servizio da 9 anni

LEGGI ANCHE: George Floyd, autopsia beffa: “Non ci sono elementi fisici che supportano una diagnosi di asfissia traumatica o di strangolamento”

LEGGI ANCHE:
Dilaga la protesta in Usa. Sparatoria contro due agenti, poliziotto afroamericano perde la vita durante le tensioni

LEGGI ANCHE: Alabama, poliziotti si dissociano dai colleghi di Minneapolis: “hanno macchiato la divisa, non ci rappresentano”

LEGGI ANCHE: Pestaggi, denti rotti e sparatorie: gli assassini di George Floyd avevano precedenti per violenza

LEGGI ANCHE: Minneapolis “George Floyd e il poliziotto si conoscevano già”

LEGGI ANCHE: “Famiglia devastata”. Moglie del poliziotto arrestato a Minneapolis in lacrime annuncia il divorzio

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche