Condividi

A lanciare l’allarme è stato proprio il ragazzo che, dopo l’allontanamento della banda, è riuscito a mettersi in piedi e ad allertare i soccorsi.

secondo quanto raccontato, i criminali avrebbero puntato un cacciavite sul seno della ragazza attraverso il finestrino aperto, sono entrati nell’auto, puntando l’arma sulla schiena del ragazzo e minacciando di ucciderlo.

Un componente della gang avrebbe gridato: “Rimani fermo o lei muore”.

 

Risultati immagini per Hanna Cornelius

La polizia ha individuato quattro uomini tra i 27 e i 30 anni che sono stati messi in galera, pare che la loro intenzione fosse di derubare il ragazzo, l’intervento della 21enne avrebbe innescato la loro follia.

Il giovane aggredito è in fase di guarigione, mentre per la 21enne amica non c’è stato nulla da fare. Hannah, figlia di un magistrato, è stata ritrovata morta nel cespuglio di una vigna, violentata da tre uomini della gang, aveva il cranio sfondato da una pietra ed era stata sgozzata.

Articolo precedenteTumori, trovato il codice di autodistruzione delle cellule
Prossimo articoloRaffiche di 180km: nave da crociera alla deriva