Ora anche il governo spagnolo è contro Open Arms “offerto ogni tipo di aiuto, cure mediche, cibo. Non capiamo la posizione di Open Arms”

Il governo spagnolo ora è contro Open Arms.

In un’intervista alla radio ‘Cadena Ser’, spiega la vicepremier Carmen Calvo che accusa: “Gli abbiamo offerto ogni tipo di aiuto, cure mediche, cibo. Non capiamo la posizione di Open Arms. Capiamo che la situazione è critica per l’incertezza e la disperazione; però una volta che hanno un porto sicuro e i migranti sanno dove andare, chiunque capisce che non c’è alcun problema”.

La vice di Pedro Sanchez si riferisce all’offerta fatta ad Open Arms ed il successivo rifiuto, il porto di Algeciras. Offerta reiterata con nuova destinazione, più vicina (il porto di Mahon, a Minorca.). Come sappiamo anche la seconda offerta è stata rifiutata.

Nell’intervista la vicepremier sostiene inoltre che la nave della ong avrebbe potuto andare a Malta “e non ha voluto, si è diretta verso l’Italia”. La nave “non ha voluto andare a Malta – afferma la numero due del governo di Madrid -. La Spagna stava lavorando a questo, in colloqui con Malta, però hanno deciso di andare in Italia”.

Il governo spagnolo ha smentito “l’esistenza di qualsiasi presunto accordo con l’Italia, cui allude in maniera confusa la Ong in un comunicato”

Fonti della Moncloa citate dai media di Madrid hanno sottolineato che “l’unica cosa certa è che il governo ha offerto a Open Arms di dirigersi verso il porto spagnolo più vicino e che il governo italiano non sta rispettando la legge”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche