Condividi

Un violento nubifragio si è abbattuto questa mattina nel Centro Italia, allagando completamente la città di Ancona.

Due donne sono rimaste bloccate all’interno della loro auto in un sottopasso.

Alcuni agenti di Polizia si sono tuffati raggiungendo il mezzo completamente sommerso dall’acqua, hanno aperto gli sportelli e tratto in salvo le due donne.

A incoraggiare l’intervento delle Forze dell’ordine, le urla di un bambino che ha vissuto la scena dalla macchina della propria famiglia: ”Dai, ce la fate, correte!”.

Leggi anche:  Matteo Salvini visita il poliziotto ferito a coltellate: “da padre e ministro sono vicino al poliziotto indagato”

La centrale operativa della Questura di Ancona – spiega fanpage – ha immediatamente inviato sul posto tutte le pattuglie in zona, al cui interno c’erano loro

il vice ispettore Benedetto Fanesi, l’assistente Capo Pietro Golia, l’assistente Marco Cropo, l’assistente Diego Ravarelli, l’agente scelto Andrea Fioretti, l’agente scelto Simone Cingolani. Proprio quest’ultimo è intervenuto per primo.

 

 

“Quando sono arrivano sul posto e sceso dalla volante ho visto l’auto, ho visto le dita aggrappate al montante della macchina, non c’era tempo da perdere, mi sono tolto il cinturone e sono entrato in acqua” si legge su Ancona Today.

Leggi anche:  VIDEO: RAPINE IN BANCA IN PROVINCIA DI LODI.

Gli agenti hanno quindi formato una catena per trarre in salvo le due donne vicine al peggio. Madre e figlia, rispettivamente sugli 80 e 50 anni, hanno visto in faccia la morte.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBeve lo sciroppo prima di mettersi alla guida, gli fanno l'alcoltest: patente ritirata
Prossimo articoloIl nuovo virus H7N9 preoccupa gli scienziati: "Rischio pandemia, può uccidere in tutto il mondo"