Condividi

Ancora profughi in protesta: “manca la carta per le fotocopie, poi nei bagni..”. La protesta esplode poco dopo le 11 di ieri mattina. Alcuni dei profughi ospitati da mesi nella Montello, evidentemente esasperati dalle condizioni in cui vivono, decidono di dar vita a una manifestazione: uscire in via Caracciolo e bloccare la strada. «Ci sono i bagni rotti – urlano – e manca persino la carta per le fotocopie».

La situazione è tesa, sul posto arriva la polizia per placare gli animi. Gli agenti riescono a riportare la calma tra i richiedenti asilo, convinti a rimanere all’interno della caserma. Alla fine, i migranti ottengono di poter inviare alla Prefettura – il tramite è la direttrice del centro – una lettera in cui elencheranno le loro richieste. Non è la prima volta che i profughi accolti alla Montello si lamentano, ma non era mai successo prima (il piano di accoglienza temporanea è scattato il 30 ottobre 2016) che un gruppo si

Articolo precedenteViolenta una ragazzina di 13 anni in una cascina abbandonata, arrestato rom latitante
Prossimo articoloFollia e paura in strada, un uomo è stato preso a pugni in faccia da uno sconosciuto