Condividi

Manca ancora l’ufficialità, attraverso l’esame del dna che è in corso, ma i carabinieri di Rieti hanno identificato la seconda vittima dell’esplosione avvenuta nel primo pomeriggio di ieri nell’area di servizio di Borgo Quinzio costata la vita a due persone e il ferimento di 18. Secondo quanto riferiscono Ansa e Leggo da fonti giudiziarie il corpo carbonizzato, trovato vicino al distributore, è quello di Andrea Maggi, 38 anni, di Montelibretti (Roma). La sua auto, una Opel Corsa, è stata trovata nei pressi dell’area di servizio.

L’altra vittima è il vigile del fuoco Stefano Colasanti.. ll giovane manca all’appello da ieri. Per tutta la giornata di ieri i familiari lo hanno cercato a casa e negli ospedali, lanciando anche un appello alla trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?”, senza riuscire ad avere sue notizie. Sono ore di apprensione e dolore per i quattro fratelli, mentre il passare delle ore assottiglia le speranze di trovarlo ancora in vita.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLa Mafia si stava riorganizzando, colpo di grazia dei Carabinieri: tutti in arresto
Prossimo articolo"Più sbirri morti", scritte contro le Forze dell'Ordine. La Polizia "Noi alleati dei cittadini"