Condividi

Solo per un caso, e grazie a due autentici angeli, Anna Callipo, funzionario dell’aeroporto di Lamezia Terme e mamma di un bimbo di dieci anni,

non è nella lista delle vittime del nubifragio di Lamezia assieme a Stefania signore e i suoi bimbi, uno dei quali ancora disperso.

Anna è ancora sconvolta, con la voce rotta racconta al Quotidiano del Sud la vicenda che l’ha vista protagonista

“Alle 23,30 finisco il turno e ci mettiamo in macchina con Giuseppe – inizia a raccontare con gli occhi ancora pieni di terrore.

Per abitudine percorro sempre la SS 18, la pioggia era battente ma avendo un Suv, riuscivamo a procedere verso Pizzo.

La visibilità era poca, ma non vendendo né barriere né, tanto meno, uomini che impedissero il passaggio abbiamo continuato a camminare.

All’altezza della zona industriale Sir, la macchina si è spenta e non è più ripartita”

“Stavo cercando di capire cosa fare mentre l’acqua iniziava ad entrare in macchina ed ero al telefono per spiegare meglio

dove fossimo quando mio figlio ha iniziato a ripetermi “mamma non voglio morire, sono troppo piccolo, non ci salveremo”.

È stato terribile (…) Ho rassicurato mio figlio e gli ho detto che avremmo giocato a Batman, saremmo saliti sul tetto dell’auto dal finestrino posteriore. Prima lui e poi io”.

La strada deserta e non illuminata – scrive il quotidiano del sud – loro bloccati con la macchina in panne, seduti abbracciati sul tetto dell’autovettura per cercare di riscaldarsi con la pioggia che

Leggi anche:  Dalla Russia arriva il buran: una settimana di piogge e gelo

cadeva fortissima ed il vento, mentre dentro l’abitacolo l’acqua arrivava ormai al volante. Intanto i soccorsi non arrivavano.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePomodori secchi con gli insetti, il ministero dispone il ritiro del prodotto dal mercato
Prossimo articoloFa l'idromassaggio nudo con altre donne: la fidanzata lo uccide a coltellate

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.