Condividi

Premiato il poliziotto coraggioso che il 9 febbraio 2019, libero dal servizio, ha soccorso un uomo ferito e asrrestato l’aggressore. E’ la vicenda che ha visto coinvolto Antonio Bottinelli, Sovrintendente della Polizia di Stato, originario di Grosseto, da 32 anni in Polizia e dal ’96 nella Stradale, nonché da 7 cittadino di Bussolengo. L’episodio è raccontato dal sito VeronaSera.it

IL FATTO. Sabato 9 febbraio, intorno alle 19.30, il sovrintendente Antonio Bottinelli non è in servizio. È a casa, a Bussolengo, e sta uscendo con il cane. Nel frattempo, in via Mazzini, la lite tra due uomini, uno di nazionalità moldava e l’altro di nazionalità marocchina, degenera. I due si mettono le mani addosso e il marocchino estrae un coltello, affonda la lama sulla gamba del moldavo e scappa. Di fronte a questa scena, Bottinelli non ci ha pensato un attimo e ha sistemato il cane, in modo da poter operare liberamente. E dopo aver aiutato il ferito, ha rincorso il marocchino e lo ha bloccato.

foto www.tgverona.it

Il sovrintendente della Polizia Stradale è stato poi aiutato da due vigilesse della polizia locale, le quali erano alla fine del loro turno di lavoro e stavano portando in garage l’auto di servizio. Le agenti hanno ritrovato sotto una macchina il coltello utilizzato dall’aggressore durante la rissa. La vicenda si è poi conclusa con l’arresto del marocchino da parte dei carabinieri.“

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMeteo, ritorna la neve a fine Marzo: ecco dove
Prossimo articoloTrento, non ci sono più soldi, chiusa la mensa per la Polizia Penitenziaria