Muore durante un controllo della Polizia: dall’autopsia nessun segno di violenza

E’ stata eseguita a fine Giugno l’autopsia sul corpo di Antonio Marotta, 63enne morto la sera del 21 giugno a Fidenza durante un controllo della Polizia Stradale.

Dai riscontri, spiega un articolo di Repubblica, non sarebbero emersi segni di violenza.

L’uomo soffriva di alcuni problemi di salute. L’autopsia è stata eseguita da un centro specializzato nell’anatomia patologica cardiaca a Padova, per essere analizzato.

I consulenti, a partire dall’autopsia avranno 60 giorni per formulare le proprie conclusioni e rispondere ai quesiti della Procura di Parma, che sull’episodio ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e ha indagato i due poliziotti intervenuti come atto di garanzia.

Secondo quanto ricostruito, Antonio Marotta era stato controllato e trovato alla guida senza la cintura di sicurezza. Aveva dato in escandescenze, era stato bloccato e poi si era accasciato.

Inutili i tentativi di rianimazione.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche