Condividi

Inizio della stagione di caccia subito tragica oltre che per gli animali anche per gli umani. “Alle 15 di oggi – (ieri Domenica 15 Settembre N.B.riferisce l’Aidaa – si contano già 3 morti e un ferito grave”

Il primo incidente a Pedrinate a pochi passi dal confine varesino con la Svizzera, qui un 50enne svizzero è stato ucciso da un colpo di fucile sparato da un suo compagno di caccia.

Il secondo morto, riporta l’adnkronos, nei boschi di Sorico a cavallo tra le provincie di Sondrio e Como: un 53enne valtellinese si è calato in un dirupo per recuperare un cervo abbattuto e cadendo è stato schiacciato dallo stesso cervo contro la roccia perdendo la vita.

Un suo amico che era a caccia con lui, 61 anni, è rimasto ferito in modo grave.

LEGGI ANCHE: Incidente in campagna: morto un cacciatore

Nei giorni scorsi in Sardegna in una località della Gallura un uomo che passeggiava nei boschi è stato ucciso da un colpo partito dal fucile di un bracconiere che stava appostato per sparare ai cinghiali”.

“Iniziamo bene- sottolinea Lorenzo Croce presidente di Aidaa-Italiambiente- si tratta di situazioni tra loro diverse, ma alla fine il conto è salato tre persone hanno perso la vita ed uno è stato ferito gravemente, e siamo solo alla fine del primo giorno”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMeteo, ottobre e novembre horror: temperature in picchiata e inverno precoce. Previste intense piogge e nevicate
Prossimo articoloAlpina 30enne si suicida in caserma: Settimo Reggimento sotto choc

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.