Condividi

Aquarius a Valencia, il lungo viaggio è finito: per tutti un permesso temporaneo

Mille kit di primo soccorso, cento brande, 15 tonnellate di cibo. La Croce Rossa spagnola ha allestito un capannone – con la scritta in diverse lingue ‘Benvenuti a casa’ – sul porto di Valencia, che ospita pallet e materiale per la prima assistenza dei migranti.

si sono mobilitate 2300 persone solo per il primo soccorso. Intanto anche la Francia di Macron offre accoglienza (“Da noi chi ha i requisiti per il diritto d’asilo”) e Sanchez ringrazia: questa è solidarietà europea.

Per la cancelliera Angela Merkel (che oggi vedrà il premier Conte) quelle dei migranti “è una sfida europea e la risposta deve venire dall’Ue”.

 

Grafico: il percorso di Aquarius verso la Spagna (Ansa)

 

Tornando all’arrivo in Spagna della nave Ong, la macchina dei soccorsi prevede

tessera sanitaria come quella che hanno i cittadini spagnoli, priorità “assoluta” ai bambini e alle donne incinte, mille volontari e quasi 500 traduttori, decine di strutture pronte all’accoglienza in tutta la Regione.

L’operazione, battezzata ‘Esperanza del Mediterraneo’, ha attirato 650 giornalisti di tutt’Europa accreditati. Al porto è stato messo un maxi-cartello con la scritta “Benvenuti a casa vostra” in molte lingue ma non in italiano.

In Italia intanto è guerra a colpi di Tweet tra Matteo Salvini e la Ong Lifeline

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMcDonald's: annunciati 600 nuovi posti di lavoro
Prossimo articoloBocciato in quarta superiore, studente va in stazione e si butta sotto un treno