Armato di coltello semina il terrore: pompiere eroe ferma un marocchino

Durante l’anno che sta per finire, sono state molte le notizie riguardanti le nostre forze dell’ordine, purtroppo non sempre positive. 

Purtroppo però, troppo spesso i media tradizionali tendono a sottolineare e riportare soltanto le notizie peggiori.

Noi, abbiamo deciso per questo fine anno, di riproporre invece le notizie positive, di eroismo quotidiano, che hanno visto protagonisti gli appartenenti alle forze dell’ordine

Buona lettura

  • 15 Novembre 2017 –

Aveva un coltello in mano e stava terrorizzando i passeggeri della linea 90 a Milano.

Armato di coltello semina il terrore: pompiere eroe ferma un marocchino

È stato arrestato dai dagli uomini dell’Arma dei Carabinieri con le accuse resistenza, minaccia e porto di arma bianca.

È successo tutto in pochi minuti, in un normale Lunedì 13 Novembre.

Protagonista dell’ennesimo atto di violenza per le vie di Milano, su un mezzo pubblico, un marocchino di 27 anni irregolare e già pregiudicato

E’ successo tutto attorno alle 12. L’uomo sarebbe salito sulla linea 90, attorno a viale Liguria, armato di coltello.

Di tutto si è accorto nell’immediatezza un pompiere in quel momento fuori servizio.
Alla richiesta di riporre il coltello, gravi minacce. A quel punto è scattata la chiamata al numero unico 112.

I Carabinieri sono intervenuti subito. Il marocchino, vedendo i militari si è agitato e ha tentato di reagire. L’uomo è stato bloccato e portato in caserma.

“È solo l’ultimo episodio criminale avvenuto sulla linea 90, pochi giorni dopo la serie di eventi ‘criminosi’ e la denuncia video di Striscia La Notizia, che hanno dimostrato come la Circolare sia scenario ‘privilegiato’ per questo tipo di eventi, nonostante l’attenzione sempre maggiore dell’Azienda trasporti milanesi” Scrive MilanoToday

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche