Arrestato giudice del Tribunale di Napoli: coinvolti anche un avvocato e un politico locale

Contestati a vario titolo i reati di corruzione nell’esercizio della funzione, corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio e in atti giudiziari, traffico di influenze illecite, millantato credito, tentata estorsione e favoreggiamento personale.

La polizia ha arrestato un giudice del Tribunale di Napoli e altre quattro persone nell’ambito di un’indagine per corruzione.

Dalle indagini, coordinate dalla Procura di Roma, sono emersi contatti tra gli indagati e appartenenti alla camorra. I cinque arrestati sono indagati anche per traffico di influenze illecite, millantato credito, tentata estorsione e favoreggiamento personale.

Nell’operazione denominata “San Gennaro”, gli agenti hanno eseguito anche una serie di perquisizioni.

Il magistrato, un 60enne in servizio presso la sede distaccata di Ischia del tribunale di Napoli ed è stato arrestato assieme a un consigliere circoscrizionale della X municipalità di Bagnoli (Napoli) a un imprenditore e al pregiudicato Giuseppe Liccardo, ritenuto da investigatori ed inquirenti vicino al clan Mallardo di Giugliano.

Gli arresti domiciliari sono invece stati disposti nei confronti di un avvocato del foro di Napoli.

Per il magistrato, spiega GiustiziaNews24, è la seconda inchiesta che lo vede coinvolto. La prima indagine, sempre coordinata dalla procura di Roma, si è poi conclusa tre anni fa con un decreto di archiviazione: “Nell’ambito di quel filone, il giudice fu accusato di corruzione perché – secondo gli iniziali sospetti – aveva favorito i noti imprenditori del Nolano, i fratelli Ragosta, con misure e dispostivi blande (dalla misura cautelare in carcere a quella meno afflittiva con i domiciliari, fino agli obblighi di dimora) in cambio di lavori di ristrutturazione del centro estetico della moglie del giudice. Ma l’inchiesta è poi scemata e la procura di Roma l’ha chiusa proponendo l’archiviazione poi ottenuta dal gip di Roma”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche