Condividi

Notte con la Luna blu: un evento rarissimo, non scordatevi di alzare gli occhi al cielo

Una luna tutta particolare che questa notte pretende di essere guardata, soprattutto nelle zone in cui non saranno presenti fenomeni piovosi che potrebbero rendene complessa la visione.

Quest’anno, quasi a voler festeggiare la Pasqua, la luna della notte di Pasqua si vestirà di bhlu: il 31 marzo ci sarà infatti la seconda luna piena dello stesso mese, la cosiddetta “luna blu”.

Questo si spiega con il fatto che, siccome il ciclo lunare è di 28 giorni, ci sono occasioni (specialmente nei mesi di 31 giorni) in cui possono verificarsi due lune piene.

La prossima luna blu sarà la seconda e ultima per il 2018, dopo quella di gennaio, e l’evento non si ripeterà prima del 2020.

Precisiamo: la luna blu è in realtà del solito colore. Si chiama Luna blu la seconda luna piena nello stesso mese solare.

 

 

Quest’anno è già successo a gennaio e si ripete a marzo, ma non è evento così abituale (il ciclo lunare è di 29,53 giorni). Tornerà solo nel 2020, il 31 ottobre.

Ma se la luna piena che vedremo sarà pallida come sempre, perché allora si parla di “luna blu”?

Lo spiega Genova Today: si tratta di una defizione erronea creata da un astronomo dilettante nel 1946 per indicare la seconda luna piena in un mese, che non ha niente a che vedere con il loro della luna, ma è diventata estremamente popolare. La luna però può effettivamente cambiare colore, a causa della presenza di polvere o altre particelle.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePorto Recanati, ossa in un pozzo: secondo corpo è di un bambino.
Prossimo articoloPadova, sparò a ladri in casa, colpevole. Giudici: "Non c'era in pericolo"