Assessore bolla di “fascismo” le forze dell’ordine, chieste le dimissioni

A Montale una mozione in consiglio comunale che proponeva di intitolare uno spazio pubblico ai caduti delle forze dell’ordine, mozione bocciata dal centrosinistra, ha provocato dure prese di posizione.

La Lega, con il parlamentare Gianni Tonelli e il commissario provinciale Sonia Pira, in particolare stigmatizza quanto registrato in aula, per un microfono lasciato aperto, con un esponente della giunta che avrebbe bollato di “fascisti” le forze dell’ordine.

Dicendosi “indignati per usare un eufemismo” gli esponenti della Lega chiedono le dimissioni dell’assessore.

Il sindacato di Polizia Sap, nel merito della mozione bocciata, commenta in una nota che “è l’ennesima occasione persa da una parte della politica italiana, quella che spesso dice di essere dalla parte delle forze dell’ordine ma che poi spesso ci dimentica o ci critica strumentalmente, affibbiandoci anche appellativi che non ci rispettano”.

“Le forze dell’Ordine non mi sono mai piaciute. Sono dei fascisti”. E’ questa la frase che è possibile ascoltare al minuto ‘2.52.00 della registrazione del consiglio comunale tenutosi martedì scorso” scrive il sito FORZEARMATENEWS.ALTERVISTA.ORG

FOTO D’ARCHIVIO

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche