Condividi

a donna, milanese 81enne, è stata stuprata mercoledì in pieno giorno ai margini del Parco Nord, nella periferia milanese.

La caccia all’uomo è partita immediatamente. La pensionata, che era uscita presto la mattina per fare una passeggiata come d’abitudine, è stata avvicinata da uno sconosciuto inizialmente dalle maniere gentili. Ma che poi l’ha trascinata dietro gli alberi e ha abusato di lei. Purtroppo in quel momento nei paraggi non è passato nessuno. L’aggressione sessuale, che sarebbe stata particolarmente violenta, è stata accertata dai medici del centro anti stupri della clinica Mangiagalli dopo un primo ricovero dell’anziana all’ospedale Niguarda. Le indagini sono affidate alla Squadra mobile e coordinate dai pm del pool «fasce deboli» Cristiana Roveda e Gianluca Prisco.

Dalle poche informazioni trapelate, sembra che l’81enne abbia dato una descrizione dell’assalitore. «Era straniero – ha detto – ma parlava italiano». Era anche vestito in modo decoroso, non trasandato. Sarebbe quindi escluso che si tratti di una delle persone che, soprattutto d’estate, bivaccano nel parco. La polizia avrebbe comunque provato a mostrare alcune fotografie di sospettati alla vittima, che però sarebbe ancora troppo scioccata per fare un riconoscimento preciso. Anche dalle telecamere di sorveglianza non sarebbe per ora emerso molto.

Articolo precedenteVenezia, allarme bomba al Comunale: chiuse le casse, evacuato ufficio Avm
Prossimo articoloPino secolare si abbatte sull'auto di mamma e 2 figlioletti