L’astice di Capodanno venduto nella confezione di plastica. Ma è ancora vivo

L’astice di Capodanno venduto nella confezione di plastica. Ma è ancora vivo

Una denuncia fatta via web e ripresa dalla testata locale napoletana del sito Fanpage.it
che in poche ore è diventata decisamente virale, ottenendo moltissime interazioni tra condivisioni e commenti di sdegno

Secondo quanto riportato da Fanpage, tutto sarebbe nato Mercoledì scorso, quando un uomo, dopo essere stato nel Centro Commerciale Auchan di Giugliano, nel napoletano, e aver girato un video, lo ha condiviso su Facebook

Il video mostra un astice ancora vivo e chiuso in un contenitore di plastica, coperto dal cellophane e venduto assieme ad altre confezioni conservate in frigo.

Le immagini del video che la stessa fanpage.it ha ripreso, mostrano chiaramente l’animale ancora vivo.

Il crostaceo infatti, con le chele improgionate dall’elastico, muove la testa al contatto con le dita di chi gira il video.

L’uomo ha pubblicato il video su Facebook

 

 

Le immagini, come ovvio, hanno suscitato indignazione e rabbia tra moltissimi utenti. Scatenate le associazioni animaliste che condannano fermamente l’episodio.

Numerosi utenti, al contrario, hanno fatto invece notare la “normalità” della cosa visto che come noto l’astice si cucina viva.

Soltanto pochi giorni fa, in un altro supermercato, questa volta a Tivoli, nella provincia di Roma, due dipendenti avevano suscitato l’ira degli animalisti dopo aver scattato delle foro con gli animali macellati.

In quel caso, però, il supermercato in questione aveva preso le distanze dal gesto, mentre l’Auchan, almeno da quanto si apprende, non avrebbe rilasciato nessuna dichiarazione in merito alla vicenda.

ha riportato Fanpage