USA, afroamericano muore durante l’arresto della Polizia

Un ragazzo afroamericano, di 27 anni, Rayshard Brooks, è morto durante un arresto venerdì sera. E’ successo ad Atlanta, in Georgia

Garrett Rolfe, agente del dipartimento di Atlanta è stato licenziato mentre il suo collega, Devin Bronsan è stato invece trasferito al lavoro d’ufficio. Nella notte sono stati messi a fuoco un fast-food e alcune auto. Decine di persone sono scese per strada per protestare. Venti giorni dopo la morte di George Floyd un nuovo caso rischia di scatenare una nuova ondata di incidenti in tutto il paese. Rayshard Brooks è stato colpito e ucciso dalla polizia fuori dal ristorante della catena Wendy’s. Il ristorante è stato dato alla fiamme in seguito, lo riferiscono i vigili del fuoco. I manifestanti avrebbero infranto i vetri delle finestre e lanciato fuochi d’artificio all’interno del locale.

I FATTI

Secondo quanto riportano alcuni media, gli agenti sono intervenuti in seguito a diverse segnalazioni da parte di clienti. La polizia, giunta sul posto, avrebbero trovato il 27enne addormentato nella sua auto e, dopo una verifica del tasso alcolico, avrebbero provato ad arrestarlo. Il ragazzo si sarebbe però ribellato e dopo vari tentativi di fermarlo con il taser, i poliziotti avrebbero sparato. Dall’arma di uno degli agenti sarebbero partiti tre colpi verso la schiena.

Più di 30 arresti

Più dui trenta persone sono state arrestate durante le manifestazioni. Lo riferisce il portavoce della polizia alla Cnn.