Condividi

Attacco al cantiere Tav: pneumatici pieni di benzina contro poliziotti e carabinieri. Una ventina di persone in azione con modalità nuove: pneumatici pieni di benzina

Attacco stanotte al cantiere Tav di Chiomonte da parte di una ventina di attivisti. Nessun danno alle strutture del cantiere ma con modalità nuove e, per quanto riguarda la sicurezza dei lavoratori e delle forze dell’ordine, potenzialmente pericolose. Sono stati infatti utilizzati pneumatici pieni di benzina e solo per caso gli inneschi non hanno funzionato. Poi il consueto lancio di artifizi esplosivi e bombe carta.

Polizia e carabinieri hanno identificato una parte degli attivisti che verranno segnalati all’autorità giudiziaria. L’attacco è iniziato in un punto diverso da quello utilizzato abitualmente, cioè le recinzioni vicine all’ex baita-presidio della Clarea ma dal settore appena sopra la centrale elettrica in direzione delle vigne.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCrolli in autostrada. "Cosa c'è veramente nel cemento armato usato in Italia": la rivelazione dell'esperto
Prossimo articoloTorna il bando «Home Care Premium»: 1.000 euro dall’Inps a chi assiste un anziano o un disabile