Condividi

Morti e feriti in Cina, almeno sette le vittime

Un uomo armato di coltello ha ucciso almeno sette studenti in Cina, ferendone altri 12 all’uscita della scuola. Lo riferiscono le autorità cinesi, secondo quanto riporta la Bbc. L’aggressore è stato arrestato.

La strage si è verificata nel nord del Paese. Le autorità hanno reso noto che l’attacco è avvenuto alle 18 locali (le 11 italiane) in una scuola secondaria a Mizhi, nella provincia dello Shaanxi, nel nord del Paese. I feriti, stanno ricevendo le cure.

La Bbc aggiunge che non è stata resa nota l’età degli studenti, ma si tratterebbe di ragazzini tra i 12 ed i 15 anni.

Il responsabile dell’attacco con un coltello ad una scuola cinese, in cui sono rimasti uccisi almeno 7 alunni, potrebbe essere un ex studente ritiratosi dall’istituto che avrebbe agito “per vendetta verso la società”.

Lo ha affermato un reporter di Shaanxi Radio and Television Station, riferendo del resoconto dei media locali.

Sui social media sono state diffuse le foto di diversi giovani studenti stesi fuori dalla scuola e circondati da persone e soccorritori.

La polizia, ha riportato il China Daily, ha individuato e fermato una persona sospettata di essere l’autore della strage, mentre i feriti sono stati soccorsi e trasportati in ospedale.

Cina, uomo armato accoltella studenti: sette morti e dodici feriti

L’attacco è l’ultimo di una lunga serie verificatasi nelle scuole negli ultimi anni come reazione violenta verso la società o a causa di problemi mentali.

A giugno 2017, un ex studente di 22 anni fu accusato del lancio di una bomba artigianale fuori da un asilo nella città di Xuzhou, provincia orientale di Jiangsu, perdendo la vita e uccidendo altre 7 persone.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIntossicati dal tonno, allarme in Italia: tossina 6 volte oltre i limiti di legge
Prossimo articolo"Cerebralmente morto" ma lui frega tutti e si riprende: per i medici non c'erano più speranze