Condividi

DAMASCO – Domenica segnata dalle autobomba, almeno tre, a Damasco, dove la tv di Stato parla di un bilancio di otto morti e 12 feriti, mentre l’ong Osservatorio siriano per i diritti umani diffonde aggiornamenti fino a far salire il tragico conteggio a 18 morti.

Uno degli attentatori si è fatto saltare assieme al mezzo nella centralissima piazza Tahreer dopo essere stato circondato dalle forze di sicurezza, sette gli agenti rimasti uccisi assieme al terrorista. La polizia è invece riuscita a intercettare e bloccare gli altri due attentatori e distrutto con esplosioni controllate le loro autobomba.

La tv di Stato ha affermato che le forze di sicurezza hanno impedito ai “terroristi di raggiungere i loro obiettivi”, ritenuti essere le zone più frequentate di Damasco nel primo giorno di ritorno alle attività dopo la festività del Eid al-Fitr. Dalle immagini mostrate dalla televisione da uno dei luoghi delle esplosioni, è stato possibile scorgere quelli che sembravano essere resti umani e veicoli danneggiati all’esterno di una moschea nella città vecchia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMicroonde killer: uomo resta folgorato
Prossimo articoloVIDEO: UN TRENINO PORTA LE ORDINAZIONI DIRETTAMENTE AL TAVOLO.