Condividi

Con l’imminente insediamento del presidente statunitense Donald Trump, sono tornate anche le Femen. Come riporta l’Ansa, un’attivista cicciottella della nota organizzazione femminista, le disturbatrici Femen, ha fatto irruzione a seni nudi nel Museo delle Cere di Madrid per contestare l’inaugurazione di una statua dedicata al presidente eletto americano Donald Trump.
La donna ha gridato varie volte in inglese “stringete il patriarcato per i testicoli” e “fascista!” prima di essere allontanata dai dipendenti del museo. Femen Spagna ha rivendicato l’iniziativa pubblicando sul proprio sito una foto di spalle della donna, affermando che “Femen ha preso per i testicoli la statua di Trump nel Museo delle Cere”. Quanto orgoglio e quanta dignità!

Riccardo Ghezzi

Roma, 18/1/2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTheresa May, linea dura per Brexit
Prossimo articoloNoi poliziotti senza difese