Migranti, l’Austria schiera l’esercito al Brennero

L’Austria è pronta a schierare fino a 750 militari al Brennero «molto presto» se il flusso di migranti dall’Italia non diminuirà. Lo ha annunciato il ministro della Difesa austriaco Hans Peter Doskozil al quotidiano Kronen Zeitung. «Credo che molto presto saranno attivati controlli alle frontiere e ci sarà bisogno di un dispiegamento dell’esercito», ha dichiarato il ministro austriaco sottolineando che la misura sarà «indispensabile se l’afflusso di migranti dall’Italia non diminuisce».

Secondo l’agenzia austriaca Apa sarebbero già stati portati al Brennero quattro mezzi corazzati Pandur delle Forze armate austriache che potrebbero essere impiegati nelle operazioni di controllo sull’immigrazione annunciate dal ministro della difesa Hans Peter Doskozil. Il dispositivo, spiega sempre l’Apa, potrebbe essere attivato nel giro di tre giorni e comprende 750 militari, 450 dei quali saranno messi a disposizione da reparti stanziati nella regione del Tirolo, mentre i restanti verrebbero dal comando militare della Carinzia.

A seguito delle dichiarazioni del governo austriaco il Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Amb. Elisabetta Belloni, ha convocato stamane alla Farnesina l’Ambasciatore austriaco a Roma, René Pollitzer». Lo comunica il ministero degli Esteri in una nota.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche