Condividi

Duro attacco dall’ex segretario del Pd, Matteo Renzi, a Beppe Grillo, fondatore del MoVimento 5 Stelle dopo le parole pronunciate sull’autismo ieri dal comico genovese sul palco di Italia 5 Stelle, la kermesse pentastellata che quest’anno si è svolta a Roma. La polemica nasce da alcune battute di dubbio gusto di Grillo durante il suo comizio. “Ieri – spiega Renzi – i 5Stelle hanno chiuso il proprio evento al Circo Massimo con gli insulti di Beppe Grillo al capo dello Stato italiano, al capo dello Stato francese, all’oppposizione. E il noto pregiudicato genovese, non pago, ha pensato bene di insultare anche le persone che soffrono per l’autismo”.

Renzi attacca Grillo senza giri di parole: “Insultare Mattarella o Macron è inaccettabile per una forza politica. Ma nella mia scala di valori prendersi gioco di un bambino autistico è peggio che offendere il presidente della Repubblica. Senza giri di parole: Beppe Grillo, per me fai schifo”. Il senatore del Pd sottolinea come chi abbia un “figlio con disturbi allo spettro autistico combatte ogni giorno perché il suo bambino non venga discriminato. Che vergogna vedere il primo partito italiano che chiude la propria festa annuale con parole di scherno verso queste famiglie. Siamo diversi dai 5Stelle non solo per il garantismo contro il giustizialismo, il lavoro contro il reddito di cittadinanza, la legalità contro i condoni. Ma siamo diversi anche sui diritti: noi siamo quelli della legge sull’autismo, sul terzo settore, sul dopo di noi”.

Leggi anche:  VIDEO: 2 APRILE, ECCO AL 'FAVOLA DI MIA' PER CHI HA AMICI SPECIALI CON AUTISMO

Durante il suo comizio, che ha chiuso la kermesse del M5s, Grillo non ha attaccato solamente il presidente della Repubblica, ma ha anche fatto alcune battute di dubbio gusto su chi soffre di autismo: “Siamo pieni di malattie nevrotiche, siamo pieni di autismi. È la malattia del secolo e non lo riconosci, la sindrome di Asperger, è pieno in televisione, di quelli che parlano in un modo e non capiscono che gli altri non stanno capendo e vanno avanti facendo esempi che non c’entrano niente con quello che stanno dicendo. Hanno quel tono sempre uguale”.

Leggi anche:  Le nuove carte inchiodano i Renzi sui debiti di azienda pagati dal Governo in barba alle regole.

fonte: Fanpage

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaltempo Sicilia, continua l'allerta: alberi caduti a Palermo, case evacuate
Prossimo articoloBrescia, trova un metodo per scoprire i Gratta e Vinci vincenti: barista nei guai

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.