Auto in panne, intralcia il traffico: poliziotto aggredito e preso a pugni in strada

“Una breve storia che ha dell’incredibile”. è l’incipit della storia raccontata da Bruno Varacalli sui social.

La storia di Bruno è nota. Si tratta di un giovane agente in servizio presso la questura di Milano. Il 5 settembre 2017, in ferie, a bordo della sua moto venne travolto in autostrada dallo pneumatico esploso di un tir e, una volta a terra, investito da un altro mezzo pesante.

Il gravissimo incidente gli è costato l’amputazione della gamba destra. Con forza, Bruno ha affrontato otto interventi ed è riuscito a mantenere il posto in Polizia, passando al ruolo tecnico, tornando in servizio a fine maggio 2019.

Un episodio sgradevole lo ha visto protagonista in queste ore, è lui stesso a raccontarlo su Facebook e Instagram. Il tutto, un paio di giorni fa in Corso Buenos Aires, a Milano, attorno alle 13.30.

Una breve storia che ha dell’incredibile, percorro con la mia auto corso buenos aires, felice perché da li a qualche minuto riabbraccerò il mio piccolo Thomas per festeggiare il suo settimo mese. Mi fermo al semaforo, l’auto si spegne, batteria a terra.

Con molta fatica vista la mia disabilità sposto l’auto quel tanto che basta, invadendo di qualche cm le strisce pedonali, per non intralciare il traffico, accendo le 4 frecce per segnalare l’ingombro ma da li a poco si spengono anche quelle.

Chiamo l’assistenza stradale che attiva subito un carro attrezzi per rimuovere la macchina.




Mi fermo vicino alla macchina scusandomi anche con le persone che si lamentavano dell’ingombro.

Ad un certo punto mentre sono li arriva un ragazzo con la sua bici, si arrabbia perché la macchina è lì e gli da un pugno sul cofano motore, dannegiandolo.

Lo fermo e gli chiedo cosa gli salta in mente, ma per tutta risposta mi arriva un pugno sul collo da un terzo uomo.

Nonostante i dolori al collo faccio presente che l’auto è in panne e mi mi rispondono che non gliene frega un cazzo e che la macchina dovevo spostarla subito.

Va bene essere ambientalista, ma gli estremismi sono sempre e comunque deleteri, specialmente quando sfociano in una violenza gratuita.

Di tutta questa storia il trauma cranico é la cosa meno grave…

LEGGI ANCHE: Bruno ce l’ha fatta: agente senza una gamba manterrà la sua divisa “dedico la vittoria anche a chi mi ha insultato..”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche