Condividi

Un anno fa era toccato ad un altro allievo ma con conseguenze meno nefaste: “solo” il parabrezza spaccato. Questa volta invece ad un allievo Carabiniere è andata molto peggio: l’auto bruciata

E’ successo la notte scorsa ad Iglesias, dove il giovane sta frequenmtando la Scuola Allievi Carabinieri. Il giovane, un 25enne sardo, aveva archeggiato la sua auto in piazza Sirigu, nella zona del comune stesso e poco distante dalla caserma di appartenenza

L’auto incendiata (foto L’Unione Sarda – Simbula)

Il fuoco ha danneggiato il suo mezzo (una Grande Punto) ed un altro che si trovava vicino, anche se in parte minore. Le fiamme hanno avvolto l’abitacolo: i vigili del fuoco sono intervenuti poco dopo impedendo che la situazione degenerasse ulteriormente

Sono aperte le indagini, acquisiti filmati in zona per tentare di risalire a eventuale vandalo. Le verifiche sono affidate agli uomini al comando del Capitano Giovanni di Nuzzo

A Siracusa, due giorni fa è stata invece incendiata l’auto del giornalista Gaetano Scariolo, firma del Giornale di Sicilia. Secondo i dettagli emersi, l’auto avrebbe preso fuoco dopo essere stata cosparsa da liquido infiammabile: la parte anteriore dell’auto anche in questo caso è andata distrutta.

In entrambi i casi si cercherà di capire se i danneggiamenti sono dovuti a vendette nei confronti dei ruoli e delle attività svolte dalle persone colpite o se vi sono altri motivi

A Siracusa è intervenuta la Polizia Scientifica per tutti i rilievi del caso. Indaga la Poliizia di Stato. Il giornalista colpito, da lungo tempo si occupa di cronaca giudiziaria

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteI Carabinieri salvano quattro gattini da una fine atroce: minorenne finisce nei guai
Prossimo articoloTFR, La sentenza "la trattenuta del 2,5% ai dipendenti pubblici è illegittima e va rimborsata"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.