Condividi

SOS1306020AVELLINO, 28 luglio 2013 – Tragedia intorno alle 20.30 di oggi: un pullman è precipitato da un viadotto in Irpinia. Alto il numero di morti, secondo i vigili del fuoco e la stradale. Un bilancio che sembra aggravarsi di ora in ora. Un tamponamento in autostrada, la A 16 Napoli-Canosa, è culminato nella caduta in un precipizio del bus carico di persone.

Si tratta di un pullmann di pellegrini, secondo quanto riferisce la polizia stradale, noleggiato presso una ditta napoletana. Sarebbe stato questo mezzo a tamponare l’auto che la precedeva per poi sfondare il guard rail del viadotto. Un volo di trenta metri, mentre i mezzi che precedevano si urtavano a catena.

Il bus è precipitato da un’altezza di circa 30 metri, nei pressi della galleria Monteforte. Un bilancio delle vittime non è al momento ipotizzabile ma riduce le speranze. Sul posto vigili del fuoco e polstrada, con il comandante Giuseppe Salomone che coordina personalmente i soccorsi e gli accertamenti.

Le prime notizie dicono che tre bambini, quattro donne ed un uomo sono estrati estratti vivi dalla carcassa del pullman. Ma il bilancio potrebbe essere molto grave. Attorno alle 22, infatti, arriva conferma: i morti sono almeno due. Sul posto stanno convergendo ambulanze da tutta la Campania. I feriti vengono smistati fra Avellino, Salerno e Nola.
I soccorritori sono dovuti passare da una strada che costeggia l’autostrada per raggiungere la carcassa nella sterpaglia. (tratto e mod. da ilmattino.it)

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIrpinia: pullman giu' da viadotto. "Tra i passeggeri molti bambini".
Prossimo articoloPer non dimenticare Rocco Chinnici