Ballano in strada nonostante il coronavirus: inondati di insulti

Hanno fatto il giro dei social le immagini della festa in strada, con musica e balli

La reazione del web, come sempre, è stata feroce. L’indignazione di tante persone, consapevoli il virus è tutt’altro che sconfitto, ha infatti travolto il post.

Nel video i partecipanti cantano in strada, sempre mantenedosi a distanza. Osservando bene, molte teste sono rivolte verso una finestra al primo piano di una palazzina ad angolo. Probabilmente, a lanciare la musica è un dj.

La scena, come sempre in questi casi è stata ripresa con i cellulari non solo dai partecipanti ma anche da diversi passanti: nel video si apprezza un tassista, sceso dall’auto per immortalare la festa.

Il party – organizzato in barba alle normative sul distanziamento sociale che prevedono almeno un metro di spazio tra le persone, il divieto di assembramento e un valido motivo per uscire di casa – si è svolto in zona tra zona Porta Venezia e zona Risorgimento.

La reazione tra i residenti

Tra i residenti, ricostruisce il sito di informazione locale Milano Today,  c’è chi rivendica e difende quel momento di svago. “Abito in via Bixio e ho avuto il piacere di ascoltare la musica dal mio balcone”, dice una donna.

“In un periodo di reclusione, di solitudine, di privazioni, di situazioni familiari e lavorative difficili, quell’ora di musica assolutamente gratuita e a beneficio del nostro quartiere – il suo giudizio – è stata davvero bellissima”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche