Condividi

Un 22enne nigeriano, irregolare sul territorio italiano, è stato arrestato a Brescia con l’accusa di aver violentato la figlia di tre anni di una coppia di conoscenti. E’ stato il padre della bimba a denunciare l’episodio dopo che la vittima aveva mostrato perdite di sangue dai genitali.
L’uomo, ora in carcere, è un amico del cugino del padre della bambina e avrebbe trascorso dei momenti da solo con la piccola. Gli esiti degli accertamenti effettuati al Pronto Soccorso pediatrico degli Spedali Civili di Brescia hanno confermato la violenza subìta dalla bambina.

L’uomo, ora in carcere dopo essere stato rintracciato dai carabinieri, è un amico del cugino del padre della bambina e avrebbe trascorso dei momenti da solo con la piccola. Gli esiti degli accertamenti effettuati al Pronto soccorso pediatrico degli Spedali Civili di Brescia hanno confermato la violenza subita dalla bambina. Il fermo del 22enne è stato convalidato ed è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"60mila aggressioni a poliziotti e carabinieri, ma per i giornali i cattivi sono loro"
Prossimo articoloSelfie davanti alla Lambo della Polizia con la droga in tasca, ma non avevano fatto i conti con i cani antidroga