Condividi

Il giovane, fermato dagli agenti della polizia a Mestre, è stato portato nel carcere di Venezia Santa Maria Maggiore. Salvini sui social: “Verme irregolare con precedenti”

JESOLO – Agenti della polizia di Venezia hanno fermato un 25enne senegalese per lo stupro della ragazza di quindici anni sulla spiaggia di Jesolo. Il giovane è stato fermato a Mestre.

La Polizia ha eseguito il provvedimento di fermo emesso dalla Procura di Venezia. Il 25enne senegalese è gravemente indiziato della violenza sessuale commessa a Jesolo lo scorso 23 agosto.

Leggi anche:  Violentata a 4 anni da un pedofilo: i genitori gli bruciano il pene

Quello tra la 15enne violentata e il fermato – scrive Repubblica.it – sarebbe stato un incontro casuale – avvenuto la sera stessa dell’aggressione – in una discoteca di Piazza Mazzini, a Jesolo.

Secondo fonti investigative non ci sarebbe stato nessun appuntamento precedente tra i due, una delle ipotesi avanzate in un primo tempo. Il senegalese fermato viveva a Mestre e solo per la movida estiva si spostava di sera a Jesolo, dove dormiva in situazioni di fortuna, probabilmente sulla spiaggia.

La vittima dell’aggresione è nel frattempo stata dimessa dall’ospedale ed è tornata a casa, in famiglia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDentisti pubblici low cost: 15 euro per sistemare una carie
Prossimo articoloStuprata in spiaggia: "Questo verme non può essere espulso, roba da matti"