Condividi

Genova. Una violenza senza senso portata avanti per quasi un anno nei confronti del loro stesso cane, un meticcio di circa un anno, un animale tranquillo e docile, metà spinone e metà volpino.

Poi grazie alle testimonianze di alcuni vicini di casa per l’animale è stata la fine di un incubo.

L’ultimo episodio è accaduto nei primi giorni dell’anno quando una donna dopo aver visto il cagnolino ripetutamente preso a calci e pugni in testa e sullo stomaco da una ragazzina di 12 anni ha chiamato le Guardie zoofile.

Le testimonianze raccolte nel vicinato hanno poi confermato che non si era trattato di un episodio isolato: il cane fin dal suo arrivo nella famiglia era stato ripetutamente picchiato soprattutto dalla ragazzina ma anche dalla madre.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDito medio alla polizia, Taylor Mega cacciata dai salotti tv di Barbara d'Urso
Prossimo articoloAgenti uccisi in questura a Trieste, cittadinanza onoraria per Matteo Demenego e Pierluigi Rotta

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.