Condividi

Trentʼanni fa uccise la guardia giurata Carlo Beccari durante lʼassalto a una Coop alle porte di Bologna. I giudici: “Pentimento autentico”

Marino Occhipinti, ex poliziotto indicato come il ‘gregario’ della banda della Uno Bianca e condannato all’ergastolo per l’omicidio di una guardia giurata, è libero.

Lo ha deciso il tribunale di Sorveglianza di Venezia che, accogliendo la richiesta della difesa, ha considerato “autentico” il pentimento dell’ex vice-sovrintendente della squadra narcotici. La notizia è stata confermata dal legale di Occhipinti, avvocato Milena Micele.

Marino Occhipinti fu condannato all’ergastolo per l’omicidio della guardia giurata Carlo Beccari avvenuto durante l’assalto ad un portavalori alla coop di Casalecchio di Reno, Comune alle porte di Bologna, il 19 febbraio 1988.

 

Risultati immagini per marino occhipinti uno bianca

 

Leggi anche: Uno Bianca, scarcerato Occhipinti. La mamma di un Carabiniere ucciso: “Mio figlio aveva 22 anni quando è stato massacrato…”

Nel 2012 ha ottenuto la semilibertà con la possibilità di lavorare al mattino per poi rientrare in carcere alla sera.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteUno Bianca, scarcerato Occhipinti. La mamma di un Carabiniere ucciso: "Mio figlio aveva 22 anni quando è stato massacrato..."
Prossimo articoloTir finsice nella scarpata e travolge le auto: 4 morti