Chiude il Bar, messaggio d’addio della proprietaria: ‘Nessun barlume di speranza’

Chiude il bar Cappellaio Matto, il triste messaggio d’addio della proprietaria: “nessun barlume di speranza”

E’ triste e duro il messaggio di addio da parte dei proprietari del bar Cappellaio Matto oramai costretto a chiudere i battenti.
Siamo a Trieste. In un lungo messaggio, Margaux, proprietaria del locale, si rivolge direttamente alla sua clientela
spiegando il motivo della scelta. A segnalarlo è il sito Trieste Caffè
«Ciao matti…
È arrivato purtroppo il momento di guardare la realtà in faccia.
Ho aspettato oltre un mese, per cercar di capire se qualcuno avesse intenzione di aiutare noi piccole aziende a risollevarci da questa guerra invisibile.
Io mi rendo conto che non è colpa di “nessuno in particolare” se siamo finiti così, ma mi rendo anche conto di CHI dovrebbe fare qualcosa per noi, e purtroppo QUEL QUALCUNO, è sempre lo stesso che anche prima del benedetto virus invece di aiutarci, ha fatto solo in modo di metterci i bastoni tra le ruote, con tasse e leggi di ogni tipo, con difficoltà a mantenere dipendenti e titolari stessi…. con costi di gestione, tra utenze, affitti e contributi da capogiro…eravamo arrivati al punto in cui praticamente lavoravamo più ore dell’orologio per non arrivare nemmeno a fine mese e creare solo debiti su debiti. Leggi assurde che cambiano, acquisti “ordinati” dal comune e dallo stato ( no, minuscolo va bene ), facendoti cambiare ciò che magari avevi comprato con sforzo poco prima, per metter tutti sulla stessa linea…linea de che?
So di colleghi a cui hanno fatto multe salatissime, per 1 o 2 euro non battuti, chiusura degli stessi locali per giorni… con conseguenti danni economici per tutti. Chi lavora per primo.
E ovviamente sono quei 2 euro, probabilmente una svista, a mandar in fallimento uno stato. Ma siamo seri?
Multe da migliaia di euro per una scrostatura di vernice in un magazzino…. magazzino..!!! Non per aver venduto merce scaduta o per aver scarafaggi nel locale….Multe per 12 cm di sforo del suolo pubblico… 12 cm!!
E tasse.. tasse per tutto.. per qualunque cosa possa venirti in mente. E ancora nuove leggi e nuovi obblighi…e ancora nuove tasse.
Oggi, dopo che siamo chiusi da ormai 38 giorni non si vede alcun barlume di speranza. Ho dovuto dire ai miei dipendenti che SE e quando gli arriverà la cassa integrazione sarà di a malapena 450 euro. È noto che con tutti quei soldi tu possa riuscire a pagare, affitto o mutuo, le bollette, fare la spesa, pagar internet per stare a casa etc. Eccerto. Cretina io che li ho pagati sino a ieri mi vien da dire…
Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche