Condividi

L’impatto tremendo, il volo dalla moto, i disperati soccorsi dei medici, purtroppo inutili: tragico incidente stradale lunedì sera a Bareggio, teatro di uno schianto costato la vita a un uomo di quarantaquattro anni, Cristian, un poliziotto in servizio alla Questura di Milano.

LA DINAMICA DELL’INCIDENTE

Il dramma si è consumato alle 20.10 in via Milano, la ex Statale 11: l’agente, un 44enne in servizio alla Digos del capoluogo, stava procedendo sul rettilineo quando – per cause ancora in corso di accertamento – si è schiantato con una Peugeot 208 nera guidata da una donna di cinquantaquattro anni; il colpo è stato violentissimo, il poliziotto è stato sbalzato dalla sua Honda cbr 600 ed è stato catapultato a diversi metri dal punto dello schianto. Sul posto sono immediatamente arrivati i medici del 118 con un’ambulanza e un’auto medica: i sanitari sono riusciti a far ripartire il cuore del poliziotto e lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale di Rozzano, ma una volta arrivato in pronto soccorso, il cuore del 44enne ha cessato nuovamente di battere.

I rilievi del caso sono stati effettuati dai carabinieri della compagnia di Abbiategrasso, che stanno ora lavorando per ricostruire con precisione la dinamica dell’incidente. La donna sarà accusata di omicidio stradale.

Tanto il dolore tra gli agenti milanesi, sorpresi da una notizia tragica. I primi a ricordare il collega sono stati gli uomini del SAP: “Ci stringiamo in un commosso abbraccio ai familiari di Cristian, in servizio alla Questura di Milano da molti anni – le loro parole -. Che la terra ti sia lieve, fratello”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePortoferraio, crolla una palazzina dopo un'esplosione nella notte
Prossimo articoloApricena, arrestato il sindaco leghista Antonio Potenza

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.