Condividi

SOS1307074Macerata, 9 settembre 2013 – «Il Santo Padre — si legge sotto lo stemma della Segreteria di Stato — desidera far giungere a lei, alla figlia e ai familiari i sensi della sua affettuosa vicinanza, esortando ad affidare la cara consorte alla tenerezza e alla bontà infinita di Dio Padre». Sono le parole di conforto giunte da parte del pontefice alla famiglia di Basilia Sforzini, poco prima che la donna morisse.
Erano stati gli stessi familiari della donna a chiedere una preghiera al Santo Padre.

Basilia, casalinga di 53 anni di Corridonia, nel maceratese, è morta mercoledì scorso per colpa di una malattia che non le ha lasciato scampo.

«Vogliamo ringraziare tutti quelli che ci sono stati vicini — dicono Tonino e Samantha —. La loro presenza ci è stata di grande conforto. Per il funerale non abbiamo voluto fiori: grazie alle donazioni, devolveremo 755 euro alla ricerca per la cura del cancro. Grazie anche a don Luciano Montelpare, don Alberto Spito, don Benedetto Nocelli e fra’ Emanuele Marziali». Tra le dimostrazioni di affetto, anche quella del cantante Al Bano di cui Basilia era una grande fan. (ilmessaggero.it)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaxi rissa, muoiono e un uomo e la dottoressa che soccorreva
Prossimo articoloCade da balcone durante furto, muore 35enne