Condividi

“Basta con questo cellulare”, il rimprovero del papà scatena la follia del figlio 15enne

“Usava troppo il cellulare – ha spiegato con disperazione il papà di Daniele Sottana, il ragazzo che si è ucciso impiccandosi ad un albero nei pressi di casa.

Gli ho detto che doveva darsi un limite e, piuttosto, dedicarsi di più allo studio”. Insomma una banale discussione come ne avvengono quotidianamente tra genitori e figli.

Eppure tanto è bastato al giovane 15enne per decidere di compiere il gesto estremo. La mamma del ragazzo ha trovato suo figlio appeso all’albero, una scena straziante accaduta venerdì sera dalla quale la donna non si è ancora ripresa. “Venerdì sono tornato a casa dal lavoro alle sette di sera – prosegue il racconto tra le lacrime del papà -.

Io e Daniele abbiamo litigato, e lui è uscito di casa. Quando non lo abbiamo visto rientrare, ci siamo preoccupati e siamo andati a cercarlo. Verso le nove mia moglie lo ha trovato: era appeso a un albero in un campo che costeggia la linea ferroviaria”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteManovra. Altro che tagli alle tasse Mazzata da 30 miliardi
Prossimo articoloTerrorismo, individuato ed espulso dall'Italia tunisino in contatto con l'attentatore di Berlino