Basta con le bufale sugli italiani indisciplinati: i controlli della Polizia dicono altro

Soddisfatto il sindaco di Milano Sala.

Anche nel capoluogo lombardo, dove si temeva una mobilità aumentato come era stato segnalato nei giorni precedenti dalle rilevazioni di Google, la quota di cittadini sanzionati si è fermata al 5 per cento. Sala ha parlato dalla Centrale operativa dei vigili di Milano dove – ha detto – “si controlla normalmente soprattutto il traffico ma di traffico ce n’è ben poco, per cui ad oggi si controlla il rispetto delle ordinanze e si gestisce il pronto intervento”.

Il comandante della Polizia locale, Marco Ciacci, ha spiegato che “della gente in giro effettivamente c’è ma i controlli dimostrano che le persone che fermiamo sono quasi tutte in regola, la percentuale di gente che non è in regola è veramente bassa, quasi il 5 per cednto. Sono persone autorizzate per lavoro ed altre esigenze, principalmente lavoro, che si muovono per dare servizi alla città”.

LEGGI ANCHE: La bufala delle code per le vacanza al mare

Più alta la percentuale dei multati a Roma.

Sono oltre 30mila i controlli effettuati tra ieri e sabato dalla polizia locale con 200 illeciti registrati. Più della metà le violazioni emerse ieri. Tra queste diverse auto sono state fermate, con a bordo anche più persone, mentre tentavano di raggiungere il litorale e uscire dalla città senza alcuna giustificazione valida per unirsi a parenti o amici per il pranzo di Pasqua. Fermati anche alcuni runner nei parchi o lontani dalle proprie abitazioni. (Repubblica)