Condividi

“Energia elettrica e Gas: riprendiamoci l’Iva pagata sulle tasse in bolletta”, questo il titolo della petizione online lanciata lo scorso 14 maggio su Change.org da Giuliano Scavetta, che intende lanciare una class action che punta al recupero dell’Iva addebitata sulle bollette degli utenti. Si legge nella petizione: “La Corte di Cassazione a Sezioni Unite (la sentenza n°3671/97), stabilì che ‘salvo deroga esplicita, un’imposta non costituisce mai base imponibile per un’altra’. Partendo da queste riflessioni e dallo studio del caso, un Giudice di Pace ha emanato così il suo decreto ingiuntivo contro l’Enel”.

Prosegue il testo: “La nota azienda fornitrice dell’energia elettrica sarà pertanto costretta a rimborsare un cittadino che aveva fatto ricorso della somma di 103.78 euro, aggiungendo però anche gli interessi e le spese legali. Si tratta di otto bollette relative alla fornitura di gas e di dodici bollette per la fornitura dell’elettricità. Andando ancora più a fondo della questione, bisogna precisare che l’imposta dell’IVA non può essere applicata su tutte le voci che compaiono in bolletta (quindi sull’importo totale), ma solo sui servizi di vendita e sui servizi di rete”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaria Rosaria, morta in un tragico incidente a soli 19 anni: una città in lutto
Prossimo articoloLei lo lascia, lui le chiede un chiarimento e la uccide