BASTANO 3 MULTE PER PERDERE LA PATENTE, ECCO IN QUALI CASI

Sono sufficienti tre multe per vedere sfumare la patente. Lo sanno in pochi ma, in effetti, è sufficiente ricevere tre contravvenzioni che prevedono la decurtazione di cinque punti ciascuna dalla patente per essere costretti a sostenere di nuovo l’esame di idoneità tecnica previsto dalla revisione del certificato di guida.

La sentenza
Il Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto ha ribadito, con la sentenza numero 1194/2015 del novembre 2015, quanto espressamente previsto dal Codice della strada. Anche se si possiedono tutti i punti della patente, è sufficiente perderne 15 nell’arco di un solo anno per essere costretti alla revisione, con relativa visita medica e oculistica, e dovendo sostenere nuovamente l’esame di idoneità.

Non è solo chi esaurisce i punti, quindi, ad essere costretto a ritornare a scuola guida ma anche chi, a seguito della notifica di una contravvenzione che decurti almeno cinque punti, ne commette altre due nell’arco dei successivi 12 mesi, con la sanzione accessoria dello stesso punteggio. La mancanza della decurtazioni dei punti, per il periodo di due anni consecutivi, determina invece la nuova attribuzione del punteggio completo iniziale. Per coloro che per almeno due anni hanno mantenuto i 20 punti è previsto l’accreditamento di 2 punti fino al raggiungimento del tetto massimo complessivo di 30 punti.

CONTINUA A LEGGERE