Condividi

Battisti non ha mai opposto resistenza. Con sé aveva la foto di uno dei figli saltata fuori durante la perquisizione personale. «Posso tenerla?», ha chiesto. La prassi non lo consente, ma la foto è stata presa in consegna dalla penitenziaria insieme ai pochi effetti personali e sarà tenuta da parte. A Oristano Battisti è in cella da solo, in regime di alta sicurezza, tenuto sotto stretta sorveglianza, anche per evitare eventuali atti di autolesionismo. Per sei mesi resterà in isolamento diurno: «Lo prevede la sentenza», specifica lo stesso Garante dei detenuti, Mauro Palma. Significa che non potrà partecipare alle attività con altri ristretti e anche nell’ora d’aria deve restare da solo. Possono fargli visita i parlamentari e lo stesso Garante.

Quest’ultimo al momento non ha in programma visite a Oristano, carcere visionato già due volte. Ma un richiamo lo fa: «Nei confronti di Battisti è stata compiuta un’azione di giustizia doverosa da parte dello Stato. Mi riservo però di verificare, e di valutare un intervento, se ci siano stati elementi di spettacolarizzazione». Anche l’associazione Antigone storce il naso. E la stessa rete dà segni di insofferenza: ha provocato una pioggia di critiche il video pubblicato su Facebook dal ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, che in tre minuti e mezzo con sottofondo musicale, riprende tutte le fasi del rientro di Italia di Battisti, compreso fotosegnalamento e rilevamento delle impronte digitali. I commenti sono di questo tenore: «rispetto per la dignità pari a zero»; «il punto più basso di uno stato di diritto»; «avete dato il palcoscenico ad un assassino»

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteGenova, allarme bomba in comune: "Siamo le Br, liberate Cesare Battisti". Il Sindaco "ho da lavorare"
Prossimo articoloMarina Militare, morto il Maresciallo Gioacchino Verde. Forze Armate italiane in lutto