Condividi

sentenzaÈ stato firmato dalla procura di Milano l’ordine di esecuzione della pena con relativa sospensione nei confronti di Silvio Berlusconi condannato ieri in Cassazione per frode fiscale a quattro anni di reclusione di cui tre indultati. Sospensione resa possibile dal fatto che la condanna è inferiore ai tre anni. Il decreto è stato consegnato ai carabinieri, che a loro volta l’hanno notificato a Berlusconi. Ora Berlusconi avrà tempo fino a ottobre per chiedere di essere affidato ai servizi sociali o avere gli arresti domiciliari. La procura ha già inviato al presidente del Senato Pietro Grasso copia della sentenza, secondo quanto previsto dal dl anticorruzione che prevede la decadenza da parlamentare di chi viene condannato a una pena superiore ai due anni. Grasso l’ha subito trasmessa al presidente della Giunta delle elezioni e delle immunità di Palazzo Madama Dario Stefano. La Giunta dovrebbe riunirsi la prossima settimana per esaminare il fascicolo relativo al leader Pdl. La Questura di Milano, come è previsto dopo l’emissione del decreto di esecuzione della pena nei confronti di Silvio Berlusconi per il caso Mediaset, ha disposto la revoca del passaporto per l’ex premier. Come prevede la procedura, il provvedimento sarà eseguito dalla Questura di Roma perché l’ex premier ha da qualche tempo eletto la propria residenza nella Capitale. 

 

 

 

Articolo precedenteUsa: ambasciate chiuse per minacce di Al Qaida
Prossimo articoloGionata Mancinelli