Condividi

L’orrore in casa. Una bimba di quattro anni, ricoverata in ospedale per la febbre alta, è stata violentata. A scoprirlo sono stati i medici dell’ospedale pediatrico che hanno visitato la piccola.

L’agghiacciante vicenda, racconta Leggo, è avvenuta nella città di Mendoza, in Argentina, è riportata da Clarin.

La bimba era giunta in ospedale, accompagnata dalla mamma, una donna di 27 anni, dopo aver accusato una febbre alta e prolungata.

Dopo alcune visite approfondite, i medici hanno scoperto che, all’interno dell’urina della piccola, c’erano tracce di sperma. Analisi più dettagliate hanno poi consentito di accertare che la bimba è stata vittima di violenza sessuale.

La prima accettazione della bimba all’ospedale pediatrico Alexander Fleming è avvenuta nel primo pomeriggio di sabato scorso.

La mamma della piccola aveva spiegato che la figlia stava male da diverse ore e che la febbre continuava a non passare. Dopo l’agghiacciante scoperta, una dei medici che avevano visitato la piccola ha subito denunciato il caso alla polizia, che ha fatto immediatamente partire le indagini.

Dopo qualche ora, il pm che si occupa del caso ha disposto l’arresto di un uomo, che sarebbe un familiare della bambina. La sua identità, per ovvie ragioni di privacy della bimba, non è però stata rivelata.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePadova, spara a un ladro entrato in casa sua: condanna a 4 anni confermata in Appello
Prossimo articoloTruffe online, ecco come vengono usate le foto dei vostri figli che voi mettete su facebook e instagram

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.