Condividi

L’immediato e provvidenziale intervento dei militari ha evitato probabilmente che le violenze scaturite poco prima sfociassero in notizie di cronaca ancora più tragiche, Carabinieri allertati dalla figlia minorenne della coppia

Ancora violenze tra le mura di casa, succede ad Ascoli Piceno, dove i Carabinieri sono stati chiamati ad intervenire dopo una telefonata ricevuta da una bambina: sua mamma era vittima della violenza del papà. La bambina è riuscita ad allertare le forze dell’ordine una volta nascostasi in bagno. Una notte di vero terrore: i medici hanno infatti riscontrato ferite per una prognosi da 40 giorni. Pare inoltre che l’uomo non fosse nuovo a episodi di violenza familiare e proprio per questo è scattato l’arresto immediato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate ed è stato associato al carcere di Marino del Tronto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per l’uomo, 41 anni, già noto alle forze dell’ordine per violenza domestica, è scattato l’arresto immediato per le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. È stato trasferito nel carcere ascolano di Marino del Tronto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl vicesindaco Andrea Centrella rinuncia allo stipendio per costruire un canile
Prossimo articoloPregiudicato dà fuoco all'auto con dentro la ex moglie e scappa: evaso dai domiciliari, è caccia all'uomo

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.