Condividi

Ancora una volta l’eccellenza dei medici italiana in risalto dopo una operazione all’avanguardia

Questa volta la storia ha come protagonisti i chirurghi del policlinico Sant’Orsola di Bologna che in soli sei minuti, tre équipe ultra-specializzate hanno operato un bimbo appena nato per rimuovergli un tumore benigno dei vasi linfatici (definito in gergo tecnico “igroma cistico” o “linfangioma”) che occupava il suo collo, rischiando di non farlo respirare al momento del distacco dal cordone ombelicale della madre.

A raccontare l’evento è l’huffingtonpost: “Durante l’operazione, il bambino è rimasto attaccato al cordone ombelicale, così da permettergli di continuare a respirare come se si trovasse ancora nella pancia della mamma, e nel frattempo le sue vie respiratorie sono state liberate per intubarlo

L’intervento è durato tre ore ed è stato realizzato con moderni dispositivi per ingrandire il campo operatorio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteOperaio di 65 anni lascia una lettera di scuse alla moglie e si impicca. L'azienda: "Non era stato licenziato"
Prossimo articoloMilano, ragazzo tenta di corrompere i poliziotti con 25 euro: arrestato

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.