Condividi

Un bambino di 4 anni lasciato chiuso in auto sotto il sole fuori dall’aeroporto di Catania con una temperatura che sfiorava i 40 gradi all’ombra è stato salvato da un sovrintendente della Polizia di Stato.

L’agente con il calcio della pistola di ordinanza ha mandato in frantumi un finestrino e soccorso il piccolo. E’ accaduto nel pomeriggio di sabato scorso ma è stato reso noto solamente stamane.

I genitori, due svizzeri, 28 anni lei e 32 lui, sono stati denunciati per abbandono di minore in concorso. L’intervento è stato compiuto davanti a numerose persone, che hanno applaudito gli agenti della Polizia di Frontiera.

Un episodio analogo è stato raccontato da noi nelle scorse ore, verificatosi in Essex. il bambino si è salvato perchè, colto da forte disagio a causa della temperatura, è ha pianto così forte da essere riuscito ad attirare l’attenzione verso l’auto.

I finestrini completamente chiusi, il calore percepito all’interno oltre 50 gradi. Subito, si sono radunate attorno al piccolo diverse persone. Immediato l’intervento delle autorità.

Ci hanno pensato i vigili del fuoco che hanno spaccato un finestrino per salvarlo. A giochi fatti si è presentata la madre del bambino, che era in compagnia del fratello più grande.

LEGGI ANCHE: Bambino di un anno lasciato in auto sotto il sole, salvato appena in tempo dai vigili del fuoco

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteClaudia è stata ritrovata: grazie a tutti per il prezioso aiuto e il supporto incondizionato
Prossimo articoloTenta il furto ma gli va malissimo, cittadino lo insegue e lo sistema in attesa dei Carabinieri