Il bimbo sta annegando, poi arriva “un angelo”

“Vogliamo conoscere l’angelo che ha salvato mio nipote, un bimbo di 5 anni che rischiava morire annegato: è un’infermiera che stava passando la giornata in piscina. Non sappiano il nome di questa signora, la vorremmo ringraziare”.

PAVIA – E’ questo l’appello lanciato dallo zio del bambino che si trovava insieme al piccolo al parco acquatico Ondasplash di via Bereguardo domenica scorsa. In base ai primi accertamenti l’ipotesi è che il bimbo abbia avuto un malore in acqua, forse un attacco di panico una volta resosi conto di essere in un punto in cui non toccava il fondo con i piedi.

Sta di fatto che il bimbo di 5 anni ha rischiato seriamente di annegare. I famigliari raccontano l’episodio: “Adesso sta bene, ma abbiamo temuto per la sia vita. Mia cognata era a pochi metri di distanza, fuori dalla recinzione della vasca laguna.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche