Condividi

SOS1306039Bologna, 29 luglio 2013 – Avevano messo in piedi una vera e propria organizzazione criminale, ben strutturata: facevano arrivare dal Pakistan decine di loro connazionali e poi li sfruttavano nelle pizzerie d’asporto di loro gestione che avevano a Bologna.

Questo è quanto hanno scoperto i poliziotti della Squadra mobile della questura di Bologna, che hanno bloccato questo “giro” criminale: sette persone sono state arrestate e alcune pizzerie sono state chiuse.

Durante l’operazione, denominata “International pizza travel”, sono state effettuate 18 perquisizioni nei confronti di cittadini pakistani, marocchini e italiani indagati per associazione per delinquere aggravata dalla transnazionalità del reato e finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

 

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteGdf in negozi acquisto oro, 3 arresti e 17 denunce, sequestrati 20 negozi, ville e auto lusso
Prossimo articoloParcheggiatori abusivi: vasta operazione dei Carabinieri, 30 persone arrestate e 30 denunciate