Condividi

Tragedia in Questura. Un poliziotto di 52 anni dell’Ufficio di gabinetto si è suicidato sparandosi un colpo al cuore con la sua pistola d’ordinanza.

L’hanno trovato nel suo ufficio alcuni colleghi, di ritorno dalla pausa pranzo. L’agente, un sostituto commissario con moglie e figli, non avrebbe lasciato messaggi e, al momento, sono sconosciuti i motivi del gesto.

Il sostituto commissario era originario di Bologna e lavorava nella città emiliana da una trentina d’anni.

Leggi anche:  Lutto al Commissariato di Albano, addio al sostituto commissario Alessandra Lorenzini

poliziotto

Attualmente ricopriva la carica di capo della segreteria dell’Ufficio di gabinetto della Questura.

La notizia si è diffusa rapidamente tra i colleghi, molti dei quali hanno lavorato con lui per diversi anni.

Articolo precedentePisa, brutto incidente per il Questore e la figlia: trasportati in ospedale
Prossimo articoloRoma, 13enni molestate da due migranti. Residenti inferociti