Bomba pedofilia sul Vaticano. “Abusi sessuali su ragazzini”: l’uomo del Papa, accuse choc

Bomba pedofilia sul Vaticano. “Abusi sessuali su ragazzini”: l’uomo del Papa, accuse choc

Nuova bomba pedofilia sul Vaticano: il cardinale australiano George Pell, attualmente prefetto degli Affari economici della Santa Sede, è stato incriminato dalla polizia dello stato di Victoria per presunti reati di pedofilia ed è chiamato a comparire davanti al tribunale di Melbourne il prossimo 18 luglio.

Il cardinale ha ottenuto da Papa Francesco un periodo di aspettativa e tornerà in Australia per potersi difendere da accuse che ha detto di “rifiutare totalmente”. Pell è sospettato di aver abusato sessualmente di minori quando era sacerdote a Ballarat (1976-1980) e, poi, arcivescovo a Melbourne (1996-2001). Attraverso un portavoce Pell, 76 anni il più alto rappresentante vaticano mai coinvolto in una inchiesta per abusi, si dichiara innocente e attribuisce le accuse a una campagna diffamatoria. Pell era stato interrogato a ottobre a Roma dalla polizia australiani.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche